Galleria d'arte antica "Principessa Sissi"®
Via
Gemona 10\12
33100 Udine (Italia, Italien, Italy), tel.+39 0432 229741, +39 3482325219

(Registro imprese Udine UD -237375, P.IVA IT 02124260304)

 

LINKS /LETTERATURA CONSIGLIATA PRIMA PAGINA CHI E DOVE SIAMO CONTATTO\
RICH.NOTIZIE
GALLERIA  
LINKS /BOOKS HOME PAGE WHO AND
WHERE WE ARE
CONTACT\
INFORMATION
ALL IMAGES

--> IMPORTANTE: Per richiedere prezzo o informazioni su quest'opera, clicca la casella rossa CONTATTO\RICH.NOTIZIE subito qui sopra. Si aprirà automaticamente la mail per noi a info@principessasissi.it

Bedøich Friedrich Wachsmann 1849, firmato in basso a destra. Importante olio su tela. Veduta del castello sul lago Traunsee e del paesino di Gmunden (Salisburghese, Austria). Pregevole opera di gusto biedermeier del noto pittore tedesco-boemo che vanta valutazioni in costante ascesa. Mirabile viva cromia con sapiente uso della luce, che rende il dipinto "plastico" e quasi tridimensionale. In ottime condizioni di conservazione con cornice coeva originale dorata a foglia.  Misure cm. 69 x 55 tela, 85x72 con cornice. Un'opera dell'autore simile nella Galleria Nazionale di Praga  

Guarda dove si trovava 160 anni fa  il pittore per dipingere questo quadro  - clicca su questa scritta o miniatura  

Gmunden (Austria), Schloss am See, secolo XIII

 Bedøich Friedrich Wachsmann (Nato il 17 Maggio 1820 a Leitmeritz  (attuale Repubblica Ceca) - morto il 27 febbraio 1897 Praga) - da non confondere con il figlio nato nel 1867 -  è stato un pittore e architetto di lingua ed etnia tedesca, nato nella Boemia dei Sudeti. Si è laureato  all'università di Litomìøice. Nel 1840  studia pittura all'Accademia delle belle arti di  Lipsia, poi a Dresda ed infine a Praga. Oltre allo studio della pittura si occupa dell'arte degli affreschi e della miniatura. Nel 1848, si trasferì a Innsbruck in Austria, dove per un anno e mezzo dipinge paesaggi (la nostra opera, ivi dipinta, è del 1849). Raggiunge il successo come pittore e si sposta a Monaco di Baviera, ove è molto stimato nell'ambiente cultura della metropoli. Fu molto ricercato come insegnante di pittura ed  ottenne un notevole successo  alle esposizioni a Salisburgo, Linz, Vienna e Praga. Viaggiò in Tirolo e nel Nord Italia. Nell'autunno del 1854, fece ritorno a Praga. Ivi dipinse acquarelli , disegni e dipinti ad olio. Creò una serie molto preziosa di disegni delle statue del Ponte Carlo. Altri suoi pregevoli lavori comprendono: Vista del Castello rosso della contessa Buquoyovou (1856-57) 14 acquerelli delle proprietà dei marchesi  Fürstenberga (1860-61) Decorazione della Chiesa di karlínského (1863-68)[1] Ricostruzione della Cappella Cross al Castello di Praga Decorazione della Chiesa di Nepomuk a Praga La cappella Chateau Dymokurech (1870-71) sempre a Praga Ricostruzione della cappella in Palazzo dell'arcivescovo di Praga Pitture nel castello di Brandýs nad Labem Progettazione della  cappella del castello di Bøežanech inferiore (1887) Creò illustrazioni per le riviste dell'epoca. . Contribuì a riviste e libri di viaggio, descrizioni di oggetti d'antiquariato e  recensioni d'arte. Decorò il centro di Praga in occasione della visita del Principe Rodolfo d'Asburgo  nel 1881 Disegnò gioielli e opere con granati Boemi Fu popolare ed amato artista della nobiltà Ceca,  specialmente i principi Schwarzenberg e Schönbornù, che gli commissionarono alcune opere.  Ottenne da Papa Leone XIII per delle opere presso la Santa Sede, la Croce d'onore "per ecclesia et pontifice". Come membro della delegazione della camera di commercio di Praga ha partecipato all'esposizione industriale di Parigi. Anche se di origine tedesca, era per le sue opinioni politiche  e la partecipazione alla vita cultura fu considerato un patriota. Morì improvvisamente nel sonno,  e lasciò incompiuta un'opera per il castello di Pøerov (Moravia). Fu anche un  grande collezionista di più di 600 opere d'arte e antiquariato. Tale collezione fu donata al Museo Francescano di  Brno, che possiede anche suoi dipinti, assieme ad altri conservati alla Galleria nazionale di Praga. Fonte :

Enciclopedia dei Pittori Boemi

Friedrich Bedøich Wachsmann su Wikipedia. Clicca su questa scritta - in lingua inglese